La scoperta della Robotica colpisce ancora

La scoperta della Robotica colpisce ancora

Al quarto anno di LRE in UniTo ho cambiato completamente programma. Basta con l’approccio graduale; ho proposto alle 30 studentesse mOway e programmazione tramite diagramma di flusso.

Al questionario preliminare le iscritte confermavano come la robotica ma anche la programmazione informatica siano sostanzialmente aliene a chi frequenta Scienze della Formazione. 

Dopo otto ore di laboratorio però ecco cosa dicono le stesse studentesse (le risposte complete nell’area del corso):

E’ un laboratorio che mi stimola molto; mi sta facendo scoprire nuove capacità e sta stimolando nuove parti della mia intelligenza, toccando campi che fino ad ora non avevo mai approfondito.

Trovo che con un piccolo oggetto i bambini possano essere moltissimo stimolati e sentirsi messi alla prova: in più l’oggetto coinvolge tutto l’ambito dell’emotività che contribuisce al coinvolgimento del bambino.

Il laboratorio non corrisponde a nessuna delle mie aspettative. Sono incuriosita dall’argomento e piacevolmente sorpresa di poter sperimentare realmente qualcosa, contrariamente da tutti gli altri laboratori, interessanti certamente, ma nei quali la “modalità laboratoriale” consiste principalmente nel discutere qualcosa in gruppo ed in seguito esporlo. Devo ammettere che la programmazione del mOway mi diverte e mi stimola ad approfondire, ma purtroppo non so quante reali possibilità avrò in futuro di poter sfruttare quanto sto imparando.

Sono contenta di aver iniziato questo laboratorio..prima pensavo fosse noioso, ed invece mi sto divertendo molto…stavo pensando addirittura ad una tesi….

Molto interessante. Personalmente, quando ho osservato che il mOway ha seguito perfettamente ciò che avevo programmato,ho avuto l’esatta esternazione che hanno i bambini:un ‘evvai’ da bambina orgogliosa! Ma allo stesso tempo un nuovo argomento da aggiungere al mio bagaglio!

Quello di robotica è un laboratorio molto diverso dagli altri, innanzitutto per il suo carattere più pratico e poi perchè tratta un argomento ancora poco diffuso. Penso che i contenuti di queste lezioni siano utili per cominciare a prendere confidenza con questo tema e per essere più disponibili ed aperti verso formazioni future di questo tipo.

interessante, ha permesso di farmi conoscere strumenti mai visti prima d’ora

Io ho già programmato in passato e in effetti non ci sono grandi differenze tra programmare in C o programmare il moway, almeno dal punto di vista emozionale. Penso che per i bambini però possa essere molto più gratificante vedere un robot muoversi nello spazio che non il computer interagire tramite tastiera con l’essere umano. Prima dell’inizio del laboratorio conoscevo solo la beebot e non pensavo che ci fossero invece tante possibilità per i ragazzi più grandi, questo laboratorio mi ha aperto un mondo!